Madrid 2015

Madrid è una grande città, solare e maestosa. Le prime cose che noti è che c’è tanto verde, tante statue e tante fontane. La seconda è che c’è tanta gioventù e tantissima gente sempre in giro!

Primo consiglio: cercate un hotel vicino a Puerta Del Sol, che è senza dubbio il centro di Madrid, dove potrete passeggiare la sera, dove troverete i migliori locali dove mangiare o fare un’aperitivo e partendo da li sarete vicino alle attrazioni di maggiore interesse. Noi siamo stati al Hotel Francisco I in Calle Arenal, un viale pedonale a 2 minuti a piedi da Puerta del Sol e in 5 minuti eravamo a Palazzo Reale.

IMG_0664

Infatti la nostra prima tappa è stato Palazzo Reale, passando per Plaza de Oriente e passeggiando fino alla Catedral de la Almudena. Non siamo riusciti a visitare Palazzo Reale perchè nei giorni che eravamo lì noi era chiuso 😦 .Siamo tornati indietro e passati per Plaza de Espana per arrivare al Templo de Debod.

Torniamo a Palazzo Reale e prendiamo Calle Mayor per arrivare a Plaza Mayor, passando per il Mercado de San Miguel per pranzare (da non perdere, bellissimo e tutto buonissimo!).

La nostra prima giornata finisce con una passeggiata a Puerta del Sol, un pò di riposo e una cena al Museo del Jamon con un bel tagliere di salumi e formaggi. 😀

Il secondo giorno abbiamo usato la metro per andare a visitare lo Stadio Santiago Bernabeu (del Real Madrid), lo stadio dell’Atlético Madrid (Vincente Caldèron) e la mia tappa obbligatoria: Hard Rock Cafè! Maglietta Hard Rock di Madrid presa! 😉

Queste visite ci hanno preso praticamente tutto il giorno, siamo tornati indietro e fatto una passeggiata per Gran Via (dove c’è più gente di sera che di giorno) e tutti i suoi negozi. La scelta della cena è caduta su un ristorante giapponese, Udon a Puerta del Sol, dove tra l’altro abbiamo mangiato fuori, nei tavolini per strada ( a novembre!).

La terza e ultima giornata inizia all’insegna della cultura: ci dirigiamo infatti al Museo del Prado, riuscendo a visitarlo con calma e senza troppa gente essendo presto. Finiamo la mattinata a passeggio in Parque del Retiro e usciti da li una veloce ma obbligata visita alla stazione di Atocha.

Pausa pranzo fatta in un bar trovato appena fuori la stazione, El Brillante provando un must di Madrid: Bocadillo de Calamares! La Metro di Atocha era proprio accanto a noi e la abbiamo usata per andare a vedere l’ultima piazza di nostro interesse. Plaza Monumental de Toros de la Ventas. Perchè che tu sia o no animalista, questa piazza e l’arena per le corride che si trova lì, fanno parte della storia di Madrid e della Spagna.

IMG_0812.JPG

Per noi la vacanza a questo punto sta quasi per finire. Tornati a Puerta del Sol ci siamo occupati dello shopping di Souvenir e dopo un cambio in albergo siamo andati a cenare al ristorante El Neru (Super consigliato!) a mangiare Rabo de Toro e Fabada, i piatti più tipici di Madrid. Ultima passeggiata per Gran Via e salutiamo questa bella e grande città. Adiòs!

 

 

 

 

 

 

11 commenti

  1. Bellissima Madrid, sono stata tempo fa, gli spagnoli sono un po’ come noi italiani, il cibo e’ buonissimo, brava, bellissime foto, anche voi due, baci cara, grazie per la condivisione, un abbraccio grande, ❤

    Piace a 1 persona

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...