Visita dalla nutrizionista

  
Ieri pomeriggio ho avuto la mia prima visita dalla nutrizionista.

L’ho contattata per via dei miei problemi di gastrite e reflusso gastrico cronico, che spero di risolvere eliminando gli alimenti che danno fastidio al mio organismo. Per questo ho voluto fare il test delle intolleranze alimentari.

La Dottoressa è stata gentilissima e professionale. Prima del test, ha preparato la mia scheda chiedendomi di tutto, sulla gastrite, la dieta, i miei problemi e i miei dubbi. Ha voluto sapere quando, quanto e cosa mangio in una settimana tipo. Che condimenti e spezie uso, come cucino e se uso cibi confezionati o precotti.

Dopo la lunga intervista mi ha fatto una visita fisica accurata: peso, altezza e misure di tutto il corpo. Con quelle mi ha fatto la visita di impedenziometria (parola del giorno), che altro non è l’analisi della composizione corporea. Consente, cioè, la stima dell’idratazione corporea e misura le componenti magre e grasse del corpo.

Ne è uscito che sono in leggero sovrappeso, che la percentuale di massa grassa è disposta più su fianchi e glutei e ho una leggera ritenzione idrica. Tutte cose che più i meno sapevo già, ma ora ho i dati precisi e ufficiali per continuare a rimettermi in forma.

Alla fine di questa lunga visita passiamo al test delle intolleranze. Ora è semplicissimo da fare, basta un kit con un tampone e una macchinetta per pungersi il dito. Una volta che esce il sangue dal dito bisogna passarci il tampone e lasciare che assorba tutto il sangue possibile. Il test che ho fatto è per 75 alimenti e 5 micro organismi. 

I risultati li avrò settimana prossima, mi chiamerà la dottoressa appena pronti e mi preparerà anche un menù da seguire in base alle intolleranze. Intanto ho il compito questa settimana di fare un diario alimentare e di spedirglielo via mail lunedì prossimo, per conoscere le mie abitudini e inserirle nel nuovo menù o bocciarle se sbagliate.

In più ho avuto un foglio con le regole di base degli alimenti da evitare e consentiti per la malattia da reflusso gastroesofageo. Devo dire che le sto seguendo praticamente tutte quelle regole, magari farò un post su queste regole per aiutare chi come me ha questo problema.

Intanto sono uscita molto soddisfatta dallo studio della Nutrizionista, ho avuto una visita completa ed accurata che non mi aspettavo. Ora mi vivo la mia ultima settimana di libertà alimentare 😀 e poi si comincia questa nuova avventura più carica che mai!

13 commenti

  1. Io invece a questo punto spero che il mio problema di stomaco sia proprio l’intolleranza, sennò mi tocca un’altro giro di medici, gastroscopie e medicinali a go go e vorrei evitarli. Preferisco che mi levino degli alimenti, tanto ormai no è più difficile come una volta, ci sono tante sostituzioni e avrei modo di provare tante nuove ricette 😉 Ho visto tante ricettine da te che proverò comunque! 🙂

    Piace a 1 persona

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...