Tredici, Jay Asher

Risultati immagini per tredici jay asher

ANNO: 2007

PAGINE: 246

TRAMA

Clay Jensen torna a casa da scuola e davanti alla porta trova un pacchetto indirizzato a lui, ma senza mittente. Dentro ci sono sette cassette numerate con dello smalto blu. Clay comincia ad ascoltare: le ha registrate Hannah Baker, la ragazza di cui Clay è innamorato da sempre. La stessa ragazza che si è suicidata due settimane prima. Hannah ha registrato tredici storie, una per lato, una per ogni persona che in un modo o nell’altro l’ha spinta verso la decisione di togliersi la vita. Ma lui cosa c’entra? Clay è sconvolto, vuole capire fino in fondo, scoprire quale ruolo ha svolto. Per tutta la notte, guidato dalla voce di Hannah, Clay ripercorre gli episodi e i luoghi che hanno segnato la vita della ragazza e che come tante piccole palle di neve si sono accumulati fino a divenire una valanga in-controllabile. Per tutta la notte, con la voce nelle cuffie, Clay si tuffa nei ricordi, nei rimpianti, e si tormenta cercando di capire cosa sarebbe successo se..

Ho scoperto e voluto leggere questo romanzo dopo aver visto il trailer della nuova Serie Tv targata Netflix che inizierà a breve e basata proprio su questa storia.
E’ una lettura molto coinvolgente, un thriller psicologico proprio ben scritto e raccontato e mentre lo leggevo immaginavo già la Serie prendere forma e non vedo l’ora di vederlo anche in Tv.
Una storia infelice ed inaspettata, ma non per questo noiosa, anzi tutt’altro! Più ne leggi (o ascolti in questo caso visto che sono 13 cassette che il ragazzo ascolta) e più vuoi sapere e ne rimani appassionato.
Finisci nel voler bene a questa ragazza, Hanna, e ha essere triste e angosciato per lei che non c’è più (tranquilli non è uno spoiler ma la trama del libro).
Ve lo consiglio, si legge bene e scorrevolmente. Un libro originale che fa riflette molto sul bullismo adolescenziale.

PLAY.

“… uno: ascoltare. Regola numero due: consegnare il

pacco agli altri. Mi auguro solo che nessuna delle due sia

troppo facile per voi.

Una volta che avete finito di ascoltare tutti e tredici i lati

– perché ogni storia ha tredici lati – dovete riavvolgere le

cassette, rimetterle nella scatola e consegnarle alla persona

che viene dopo di voi nel racconto. E tu, fortunato numero

tredici, sei liberissimo di portartele con te all’inferno.”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...