Amaro Conte Manduca

L’azienda Vitivinicola Conte Manduca nasce a Marsala grazie alla nostalgia della Sicilia da parte di Paolo Buffa che ha doppia cittadinanza, italiana e maltese.
Proprio nella città di Marsala, motivato dalla sua passione per le antiche tradizioni e per l’enologia, egli produce i suoi rinomati vini, utilizzando esclusivamente i vitigni autoctoni e rispettando le metodologie produttive più sane e tradizionali. I prodotti sono difatti contrassegnati dall’Unione Europea con il marchio IGP, per certificarne l’Indicazione Geografica Protetta. Ora ne fanno parte 9 cantine del Marsalese zona eccelsa per i vitigni perché per i venti di terrà e di mare il sapore è unico. L’azienda non è presente sul mercato italiano od europeo, ma per il momento si sta dedicando a far conoscere questi prelibati vini a paesi più lontani, come USA, Canada, America del sud, Russia, Giappone. 

IMG_1268

Questo amaro è un liquore prodotto artigianalmente, ottenuto da una sapiente selezione di erbe aromatiche e digestive mediante infusione e distillazione delle stesse.
Non contiene sostanze chimiche aromatiche di origine sintetica.

IMG_1269

Un liquore a gradazione alcolica 30% vol, dal colore bruno intenso e dal bouquet deciso e raffinato.
Amaro dal gusto intensamente mediterraneo, gentile al palato ma dai tratti aromatici decisi e tra loro equilibrati.
Consiglio di degustarlo in purezza freddo o a temperatura ambiente, magari dopo un pasto, ma è perfetto anche per essere adoperato per la realizzazione di cocktail o per aromatizzare caffè e semifreddi.

Per conoscere meglio l’azienda e tutti i suoi prodotti:

contemanduca.com 

 

 

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...