#recensione Veleno e Candore: La rivolta dei desideri, Gabriella Rocca

Veleno e Candore: La rivolta dei desideri di [Rocca, Gabriella]

TRAMA

Dopo 10 lunghi anni infelici, Ciro, giovanissimo 18enne, ritorna nel bigotto paesino di Portanova.
Qui, l’amore genuino per Filumena, una bellissima cameriera di palazzo, assai più grande di lui, non è ben accolto da chi lo circonda.
Nello stesso Autunno del 1911, anche Antonio, bel marchese 37enne, gentile e sconsolato, si ritrova in paese, ospite nel palazzo di un’anziana duchessa. L’amore servile, di cui Antonio circonda la propria figlioletta di 6 anni, si rispecchia nella dolcezza della bella cameriera, accendendo l’interesse ricambiato del marchese verso di lei.
Così, inizia la rivolta di due cuori, in competizione per recuperare la felicità che il passato gli ha sottratto.
Tuttavia, i demolitori del loro successo posseggono ancora il potere fra le mani, e non lasceranno che due poveri illusi, spinti da infantile entusiasmo, si mostrino al mondo intero, forti e capaci di cambiare il loro infelice destino.

Questo è il romanzo di esordio di Gabriella Rocca, auto pubblicato su Amazon.it.
Con questa descrizione mi ha invogliato a leggerlo:

L’idea di scriverlo è nata in seguito all’improvvisa necessità di ridefinire la purezza dei desideri umani, in un mondo improntato alla vecchia visione di peccato.
In 308 pagine in formato mobi per Kindle, ho voluto provare uno stile di scrittura moderno, da mescolare ad una narrativa storica strutturata in maniera visiva.
L’anno che descrivo è il 1911, che racconta l’ostilità di una società bigotta, come quella di un paesino immaginario della provincia di Napoli, verso chi tenta di costruire una vita diversa da quella che gli è stata concessa dal destino.
La storia esplora il tema attraverso un triangolo amoroso, che mette a confronto, da un lato, la voglia di felicità di un marchese 37enne, vedovo e padre di una piccola bimbetta viziata e bisognosa di affetto; dall’altro quella di un giovanissimo 18enne di origini plebee, che lotta per l’amore della stessa cameriera di palazzo, affascinata dal marchese e comunque un po’ troppo grande per lui.
Un romanzo ben scritto, la scrittrice è molto brava nelle descrizioni di tutti i personaggi e i luoghi della vecchia provincia di Napoli.
Ho letto questo libro in breve tempo, si legge bene e ti prende abbastanza da volerlo leggere tutto d’un fiato.
Sembra quasi una bella sceneggiatura per una telenovela tutta Italiana, tanti intrighi, amori e pure odio, una buona miscela per una lettura piacevole e coinvolgente.
Consiglio a tutti questa romanzo e faccio tanti complimenti all’autrice per questa sua prima storia!
Per info e shop:

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...