#recensione Gli eroi son tutti giovani e belli di Francesca Giannone

TRAMA

Qual è il prezzo del riscatto? Per Edoardo è la perdita: degli amici e della donna che ama. Ed è il tradimento: degli ideali che aveva ereditato e per cui si era battuto.
Cresciuto in Salento negli anni del secondo dopoguerra, Edoardo ha conosciuto in suo padre l’orgoglio del lavoro nei campi, lo sdegno di fronte ai rapporti di forza, la lotta politica e il suo tributo di sangue.
Trent’anni dopo – gli anni di Piombo – Edoardo paga col carcere un attentato fallito. Qui, col pensiero fisso a sua madre e alla sua donna, Claudia, si fa sedurre da promesse facili di libertà e di ricchezza. Entra nel sindacato, nella zona grigia tra la legalità e il crimine organizzato, al soldo della Sacra Corona Unita.
A spingerlo a tanto, a violare la memoria del padre e il suo sacrificio estremo alla ricerca di giustizia sociale – un sacrificio di cui Edoardo bambino fu testimone, e che ha ancora impresso negli occhi – è paradossalmente la volontà di riscatto. Ma a realizzarlo può essere solo il denaro…
Un romanzo di (de)formazione che si muove tra le età dell’innocenza e dell’esperienza, una parabola in cui il risarcimento ai Padri diventa inscindibile dal loro tradimento.

Un romanzo breve di circa 150 pagine dell’autrice italiana Francesca Giannone, edito da AbelBooks.
Il romanzo, ambientato in Puglia durante gli anni di piombo, è arrivato secondo al Premio Nabokov – Opere edite e inedite, premio letterario per narrativa, saggistica e poesia.
Un punto a favore dell’autrice solo per la scelta del titolo tratto da una famosa canzone di Francesco Guccini, La Locomotiva “… ma nella fantasia ho l’immagine sua: 
gli eroi son tutti giovani e belli”.
Una bella storia, un libro davvero ben scritto sopratutto e che racconta vicende ambientate addirittura su tre diversi piani temporali che comunque sono ben divisi e descritti.
Non voglio raccontarvi troppo per non rovinare la lettura a nessuno, ma è un romanzo che si legge bene, scorrevole e curioso e che vi consiglio di non perdere!

 

Lo trovate qui:

ibs.it

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...