#recensione E lo chiamano amore di Annamaria Vargiù

TRAMA

Quelli di “E lo chiamano amore” sono amori fatti di sopraffazione e violenza, sia fisica che psicologica. Sono turpi, dolci illusioni che si trasformano in incubi. E sono oscuri. Amori che si presentano affascinanti e seducenti e finiscono poi per aggrapparsi alla vittima e succhiarne la linfa vitale. Con questa raccolta, Annamaria Vargiù ci presenta sapientemente la faccia più spietata di un sentimento crudele che usurpa il nome di amore. E che spesso costringe al silenzio le stesse vittime.

 

E lo chiamano amore è una raccolta di racconti dell’autrice napoletana Annamaria Vargiù, edito da Porto Seguro Editore.
Nove racconti coraggiosi e forti, che parlano d’amore e di violenze, fisiche e psicologiche, sulle donne.
Storie che ti fanno fermare a riflettere, che tutti dovrebbero leggere, non solo le donne.
Un tema davvero importante che non tutti amano trattare, ma che la scrittrice è stata bravissima e molto attenta ad affrontare.
Una mossa intelligente secondo me quella di distribuire le storie in piccoli racconti, che rendono il romanzo molto più scorrevole e fluido, visto il tema di cui si parla.
Una lettura mai noiosa, si trovano diverse parti in dialetto napoletano, che non pesano mai ma anzi da un certo carattere alle storie stesse.

Lo trovate su amazon

 

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...